Il finger food, letteralmente cibo da mangiare con le dita, ha raccolto infinite schiere di appassionati, non solo tra chi ama spizzicare bocconcini invitanti durante l’aperitivo o l’happy hour, ma anche tra chi vede, in questo modo informale di presentare i cibi, una soluzione semplice e gustosa per un dopocena o un’occasione importante, optando per il cosiddetto standing dinner.

Oggi infatti, sempre più spesso, il finger food maggiormente apprezzato si allontana dall’idea di stuzzichino banale, per diventare vero e proprio piatto in miniatura, boccone piccolo ma succulento in cui si concentrano tutti i sapori.

 

PROGRAMMA

– Finger food salati e dolci

– Abbinamenti dei Finger Food

– Food Cost per trasformare un piatto classico in finger food

– Tecniche di presentazione dei Finger Food: bicchierini, cucchiai, cocotte, coppette, spiedini.

 

NATALIA CASTAGNOTTO. Arrivando dall’Interior Design ha trasferito le competenze di estetica nel food, sempre con un’attenzione rivolta alla creatività, abbinando cibi semplici e stagionali che soddisfano il palato ma anche la vista.

 

Visti i posti limitati la prenotazione è obbligatoria.
Assicurati l’ingresso!



  • DURATA: 2 ore
  • QUANDO: Sabato 26 maggio e Domenica 27 maggio
  • ORARI: 10.30/12.30
  • COSTO: €8,00
  • ZONA: 2
  • NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 12

In caso di mancata partecipazione per motivi non attribuibili all’organizzazione, non sarà rimborsata la quota versata.

In caso di non raggiungimento del numero minimo di adesione, il laboratorio sarà annullato e l’importo pagato sarà restituito.